InCanto: visioni e suoni dall’Inferno dantesco

Da 22 luglio 2021Eventi, Notizie

Quest’anno ricorrono 700 anni dalla morte di Dante Alighieri che viene celebrato non solo in Italia ma in tutto il mondo quale icona della cultura e della lingua italiana. In occasione della manifestazione Dante O Tosco – celebrazioni 700°, promossa e finanziata da Regione Toscana, la piazza del Comune antistante il Museo e la Rocca di Castellina in Chianti si fa cornice ideale per celebrare il sommo poeta.

Sabato 17 luglio alle ore 18.00 con l’iniziativa dal titolo InCanto: visioni e suoni dall’Inferno dantesco, organizzato dal Museo in collaborazione con gli artisti Anna Di Maggio, alla voce, il maestro Marzio Matteoli, liutista e La Vita Nova – Gruppo danze storiche di Siena.

Lo spettacolo mette in dialogo diversi linguaggi espressivi per evocare scene dalla Divina Commedia e svelarne i passaggi più toccanti e intimi: se apparentemente la rappresentazione è l’intento di dare forma tangibile alla poetica dantesca, in realtà la protagonista è la poesia stessa che si anima tramite i corpi, le voci, i gesti e non solo, li plasma. La lettura delle terzine scelte dalla Commedia dantesca (canti V e XVII dell’Inferno) è accompagnata dal suono incantatore del liuto; la danza, in abiti tardo medievali, incornicia la lectura Dantis e talora come pennello su tela tratteggia con la dimensione visiva l’evocazione narrativa.

Locandina 17 luglio Dante corretta x Adri