All Posts By

Museo Archeologico del Chianti Senese

Martedì 31 ottobre – Cerimonia di chiusura mostra “L’eternité de la fureur”

Da | Eventi, Notizie | Nessun commento

LOC 31 ottobre fine mostra.pdfMartedì 31 ottobre alle ore 17, presso le sale della Rocca di Castellina, si tiene la cerimonia conclusiva della mostra-omaggio a Léo Ferré intitolata L’éternité de la fureur, per celebrare gli artisti Charles Szymkowicz e Hubert Grooteclaes. Inaugurata il 23 luglio scorso e prorogata al 5 novembre, la mostra ha riscosso successo e apprezzamento da più di 5000 visitatori che sono entrati al Museo dall’inizio dell’esposizione.

L’intera mostra ha rappresentato la narrazione a due voci dell’affascinante vita del maestro, monegasco di origini ma innamorato del Chianti, che proprio a Castellina scelse di trasferirsi nel 1971. Il suo pensiero e le sue opere hanno influenzato profondamente la produzione espressionista di Szymkowicz e le fotografie di Grooteclaes, che lo ritraggono in diverse copertine dei suoi album musicali. Il progetto espositivo si è avvalso della collaborazione tra Charles Szymkowicz, le figlie di Hubert Grooteclaes e la famiglia Ferré, quali ancora oggi unite da un solido rapporto di amicizia.

Il pomeriggio prevede l’intervento dell’artista Charles Szymkowicz, della famiglia Ferré e di Manuela Crescentini, vedova dello storico e critico d’arte Enrico Crispolti, curatore dei cataloghi delle mostre e convinto estimatore dell’opera del maestro Szymkowicz. Presente all’incontro anche Carlo Piperno, Priore della Contrada della Lupa che nella carriera del Palio dell’agosto 2018 si aggiudicò la vittoria e il drappellone dipinto da Charles Szymkowicz.
Nell’occasione saranno anche presentati e riconsegnati gli elaborati realizzati da bambini e adulti durante la decima edizione della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, svoltasi lo scorso 8 ottobre negli ambienti della Rocca. L’iniziativa dal titolo Noi tutti siamo colore ha visto la partecipazione di bambini di tutte le età immersi nella pittura libera accompagnati dal maestro Szymkowicz.

Il pomeriggio si conclude con un brindisi con prodotti enogastronomici locali offerti dai Viticoltori di Castellina in Chianti.

Partecipazione libera.

 

Domenica 29 ottobre – Voci dall’Aldilà

Da | Eventi, Notizie | Nessun commento

LOC Halloween 2023Alla fine di ottobre si rinnova l’appuntamento con una fantasmagorica iniziativa per bambini al Museo Archeologico del Chianti di Castellina in Chianti. Anche questo anno per Halloween l’occasione si fa ghiotta per i piccoli amanti del brivido e dell’avventura.

Domenica 29 ottobre alle ore 17.00 le luci si spengono e il museo si ammanta di oscurità e antiche presenze per Voci dall’aldilà, una caccia al tesoro al buio ideata per bambini a partire dai 7 anni di età. Nelle sale del museo archeologico e nella rocca medievale alla luce delle torce si snoda un percorso ad indizi fra i reperti etruschi esposti nelle vetrine. Gli oggetti antichi celano la risposta ad un antico mistero ma non sono affatto passivi. Quando interrogati, i reperti da muti testimoni diventano “parlanti” e talora – come evocate – possono addirittura apparire le anime degli antichi proprietari o alcune creature mitologiche che daranno ai piccoli investigatori preziosi indizi e tracce per capire dove cercare il tesoro.

Il gioco, la curiosità e l’incentivo del mistero e del “brivido”, avvicinano i partecipanti all’idea di reperto come custode di informazioni sul suo uso, sul luogo di provenienza, sulle persone che lo hanno prodotto e utilizzato. Gli oggetti perciò rappresentano tasselli di vite passate e possono “parlare” a chi sa osservarli e “interrogarli” riportando alla luce la storia antica dopo millenni di buio e oblio.

Dolcetti spettrali finali per gli intrepidi cacciatori “notturni”.

L’attività è gratuita. Gradita la prenotazione, max. 15 partecipanti.
Alle famiglie è richiesto di munire i bambini di una torcia.

In occasione dell’iniziativa in via eccezionale Museo e Rocca chiudono al pubblico alle ore 17.00 poiché a partire da quest’ora le sale saranno al buio in funzione dello svolgimento dell’attività.

 

Domenica 8 ottobre 2023 – Giornata nazionale delle famiglie al museo (FAMU): Noi tutti siamo colore

Da | Senza categoria | Nessun commento

loc famu 2023Come ogni anno, a inizio ottobre, torna la Giornata Nazionale F@mu- Famiglie al museo 2023, ovvero la manifestazione culturale dedita a promuovere e facilitare l’incontro tra le famiglie e i luoghi espositivi di cui è ricco il nostro Paese. La giornata è dedicata ai più piccoli, ma anche ai ragazzi dai 12 ai 16 anni, e ai loro genitori, rendendo i musei e tutti gli enti culturali aderenti sempre più “family friendly”. “APRITI MUSEO” è il tema di quest’anno e rappresenta un invito a continuare a sostenere e comunicare ai ragazzi i concetti di inclusività, accoglienza ed accettabilità, introducendo quest’anno anche il focus sull’accessibilità museale. Il testimonial d’eccezione per questa edizione è Greg Heffley, celebre protagonista della serie animata “Diario di una Schiappa”.

Come di consueto, anche quest’anno il Museo Archeologico del Chianti partecipa alla manifestazione con l’iniziativa “Noi tutti siamo colore”. Si tratta di un laboratorio di pittura guidato dall’artista belga Charles Szymkowicz, che ha curato e allestito la mostra omaggio all’artista francese Leo Ferré, aperta fino al 3 novembre nelle sale del Museo: L’éternité de la fureur. Mostra-omaggio a Léo Ferré 1916-1993 /2023.
Accolti dai dipinti dell’artista, i partecipanti verranno ispirati e guidati dall’arte di Szymkowicz per poi liberare la propria creatività, realizzando ognuno la propria opera d’arte. Approcciandosi al tema della FAMU 2023, l’arte è uno degli strumenti per eccellenza con cui l’individuo può esprimere liberamente quello che sente e sentirsi se stesso, senza pregiudizi o diversità, poiché nei colori tutti ci possiamo ritrovare. Ogni persona ha un proprio colore e tutti i colori sono necessari, così come siamo tutti diversi, ma pur sempre simili.

Durante l’attività i genitori e le famiglie potranno usufruire di una visita guidata presso le sale del Museo e della Rocca accompagnati dalle operatrici museali. La visita sarà un’occasione per esplorare il concetto di inclusività applicato alla società etrusca, non inteso nella sua concezione odierna, ma pur sempre votato all’apertura verso l’esterno e alle componenti “straniere” che venivano accettate e inglobate nella cultura locale.

La partecipazione è gratuita, gradita la prenotazione.

Presentazioni libri : Giovedì 28 settembre – “In una terra incognita” e Venerdì 6 ottobre – “La triste rubrica”

Da | Eventi, Notizie | Nessun commento

Giovedì 28 settembre alle ore 17:45 all’interno dei locali della Rocca medievale, ha luogo la conferenza teatralizzata dell’opera “In una terra incognita. Soldati senesi e chiantigiani in Libia (1911-1912)” con l’autore Gabriele Maccianti.

Durante la serata viene presentato il nuovo libro del professore Maccianti con delle letture teatralizzate, accompagnate da brani musicali ed immagini provenienti da archivi privati.

L’evento si svolge in collaborazione con l’Accademia Senese degli Intronati, la Compagnia Teatrale La Sveglia e il Coro Cantin’otto.

Venerdì 6 ottobre alle ore 17.30 all’interno dei locali della Rocca medievale, viene presentato il libro “La Triste Rubrica” con gli autori Gabriele Cortonesi e Friederike Strunz.

Grazie a circa dieci anni di ricerche, il testo ridà memoria a oltre 1.300 persone che furono deportate nei lager nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Partendo dalle informazioni archivistiche, viene ampliata la storia personale degli internati di Siena e Provincia, civili e militari, rivelando le difficoltà vissute.

L’evento si svolge in collaborazione con il professore Massimo Bianchi e il Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali dell’Università di Siena.

 

Created with GIMPconferenza teatralizzata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sabato 23 settembre – Giornate Europee del Patrimonio con visita guidata gratuita: Il carro etrusco di Montecalvario

Da | Senza categoria | Nessun commento

GEP 2023 (ita)A chiudere la ricca programmazione estiva del Museo Archeologico del Chianti arrivano il 23 e il 24 settembre 2023 le Giornate Europee del Patrimonio, la più estesa manifestazione culturale d’Europa. Il tema scelto per questa edizione è quello del patrimonio vivo e partecipato, immateriale ma anche materiale, un insieme di saperi, valori e tradizioni che partono dal passato e arrivano fino al presente. Per celebrare al meglio le giornate, il museo organizza un visita guidata gratuita che si svolgerà sabato 23 settembre alle ore 18:00.

Simbolo delle grandi scoperte archeologiche avvenute nel territorio di Castellina in Chianti, il carro etrusco di Montecalvario rappresenta il punto di partenza ideale per un racconto che ne ripercorre la storia a ritroso nel tempo, dal restauro e dalla musealizzazione fino ad arrivare alle aristocrazie etrusche del VII secolo a.C. Specialmente nel suo ricco apparato decorativo, il carro racchiude un importante patrimonio di immagini e credenze che arrivano da diverse parti del mondo antico e verranno esplorate a più riprese nel corso della visita.

Il bagaglio culturale della civiltà etrusca si compone di tanti elementi che vivono incastonati nel moderno paesaggio italiano formando una rete diffusa di città e necropoli che si estendono dal Chianti, a tutta la Toscana fino al Tevere e alla valle del Po. Secondo lo spirito comunitario che da sempre anima le Giornate del Patrimonio, il museo invita tutti i cittadini a diventare parte attiva nella salvaguardia e riscoperta di questo popolo così che la sua preziosa memoria storica non vada mai persa, ma trasmessa con entusiasmo alle generazioni future.