All Posts By

Massimo Pianigiani

Presentazione del libro “La vite e il vino. Archeologia, storie e ricette dalla Preistoria all’antica Roma”

Da | Eventi, Notizie | Nessun commento

Sabato 25 settembre alle ore 17 a Castellina in Chianti viene presentato il libro del Gruppo Archeologico Ambrosiano in collaborazione con Slow Food dal titolo La vite e il vino. Archeologia, storie e ricette dalla Preistoria all’antica Roma edito da Ugo Mursia.

Locandina 25 settembre 2021

Una narrazione a tutto tondo sul vino, dagli aspetti tecnici della viticoltura, ai caratteri culturali della bevanda, centrale nell’ambito rituale e cerimoniale di molte civiltà, basti pensare al Cristianesimo o al banchetto greco-romano. Curiosità e miti sul consumo del vino accompagnano la lettura, mentre nella seconda parte sono proposte ricette romane che hanno come ingrediente vino e derivati.

L’incontro si svolge presso la Casa dei Progetti, in via delle Mura n. 30 ed è introdotto da Marco Firmati direttore del locale Museo Archeologico del Chianti senese. Tra i relatori Andrea Zifferero, professore di Etruscologia e Antichità Italiche presso l’Università degli Studi di Siena, che firma l’introduzione al testo e che è responsabile di un progetto di Archeologia della vite e del vino proprio nel territorio castellinese.

Intervengono inoltre Cristiana Battiston, direttore del Gruppo Archeologico Ambrosiano, Gianfranco Gazzetti, direttore nazionale dei Gruppi Archeologici d’Italia e Andreas Steiner, direttore delle riviste Archeo e Medioevo.

Al termine viene offerto ai partecipanti un assaggio di libum, focaccia al formaggio da ricetta romana prodotta per l’occasione dal Panificio Porciatti Giacomo, accompagnato dagli ottimi vini locali a cura dell’Associazione Viticoltori di Castellina in Chianti.

Si richiedono passaporto vaccinale (green-pass) e prenotazione ai seguenti contatti:

info@museoarcheologicochianti.it; 0577 742090;

ufficioturistico@comune.castellina.si.it, 0577 741392

Per chi viene da fuori: a causa della chiusura per gara automobilistica della strada chiantigiana nel tratto Quercegrossa-Castellina è possibile raggiungere Castellina in Chianti da Castellina Scalo (Monteriggioni, SI).

Mini campus straordinario

Da | Eventi, Notizie, Senza categoria | Nessun commento

Il Museo Archeologico del Chianti senese propone in via eccezionale e a gran richiesta un mini campus di due mattinate nei giorni che precedono il rientro a scuola, il 13 e 14 settembre 2021. Il campus è l’occasione per fare un’esperienza al museo per coloro che magari non hanno avuto la possibilità di iscriversi ai precedenti campi estivi e un modo per riaffacciarsi a scuola gradualmente e con allegria.

locandina minicampus 13 e 14 sett

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aperture notturne per Calici di Stelle 2021

Da | Eventi, Notizie | Nessun commento

Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con la manifestazione Calici di Stelle e il Museo Archeologico del Chianti senese offre la possibilità al pubblico di visitare la Rocca, la collezione archeologica e la mostra La guerra sulle colline, nella magica cornice notturna. Dal 5 al 10 agosto l’orario di apertura si estende fino alla mezzanotte.

Ingresso gratuito dalle ore 19.

L’accesso è contingentato e avviene nel rispetto delle norme anti covid-19 vigenti.

Calici AGGIORNATA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Incontro con gli storici sulla Castellina del Quattrocento

Da | Eventi, Notizie | Nessun commento

Giovedì 22 luglio, in piazza del Comune alle ore 18 si svolge l’ultimo dei tre appuntamenti in calendario al Museo Archeologico per le Notti dell’Archeologia. L’iniziativa Dal 1452 al 1478. Quando Spagnoli e Napoletani invasero il Chianti nasce dalla recentissima e occasionale scoperta vicino al Castello delle Stinche (Greve in Chianti) di due palle da bombarda di pietra databili al XV secolo.  L’evento è un incontro con gli storici Niccolò Capponi e Barbara Gelli, per conoscere meglio le vicende che videro il Chianti terreno di scontro tra la Firenze medicea – di cui la Castellina era fortezza d’avamposto verso la rivale Siena – e i senesi accompagnati da alleati d’alto profilo come gli Aragonesi e il re di Napoli.

A seguire è possibile vedere esposte nella torre le due palle da bombarda la cui scoperta viene brevemente raccontata da chi l’ha compiuta.

Brindisi conviviale al termine

Partecipazione gratuita all’evento

Locandina 22 luglio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La guerra sulle colline. Castellina in Chianti 1943-1944

Da | Notizie | Nessun commento

Exif_JPEG_420

IMG_20210718_182125705-washed

Exif_JPEG_420

Domenica 18 luglio 2021 nella Piazza del Comune antistante la Rocca e il Museo, alla presenza delle istituzioni, è stato presentato il libro La guerra sulle colline di Claudio Biscarini, giornalista e direttore del Centro di Documentazione Internazionale di Storia Militare.
Il testo raccoglie testimonianze e documenti del passaggio al fronte sul territorio di Castellina in Chianti durante la Seconda Guerra mondiale.

Nell’occasione è stata inaugurata un’esposizione di oggetti e ricordi recuperati e conservati dagli abitanti del comune durante gli anni.

La piccola raccolta, ospitata al secondo piano della Torre, offre un intimo racconto delle vicende umane legate a quei tragici e ancora vicini avvenimenti.
Accanto a frammenti di ordigni bellici, mostrine e bottoni delle uniformi e tubetti di dentifricio dei militari stranieri, le stoviglie di due coniugi tedeschi ebrei internati a Castellina, il cui drammatico destino si concluse con la  deportazione al campo di sterminio di Auschwitz.

InCanto: visioni e suoni dall’Inferno dantesco

Da | Eventi, Notizie | Nessun commento

Quest’anno ricorrono 700 anni dalla morte di Dante Alighieri che viene celebrato non solo in Italia ma in tutto il mondo quale icona della cultura e della lingua italiana. In occasione della manifestazione Dante O Tosco – celebrazioni 700°, promossa e finanziata da Regione Toscana, la piazza del Comune antistante il Museo e la Rocca di Castellina in Chianti si fa cornice ideale per celebrare il sommo poeta.

Sabato 17 luglio alle ore 18.00 con l’iniziativa dal titolo InCanto: visioni e suoni dall’Inferno dantesco, organizzato dal Museo in collaborazione con gli artisti Anna Di Maggio, alla voce, il maestro Marzio Matteoli, liutista e La Vita Nova – Gruppo danze storiche di Siena.

Lo spettacolo mette in dialogo diversi linguaggi espressivi per evocare scene dalla Divina Commedia e svelarne i passaggi più toccanti e intimi: se apparentemente la rappresentazione è l’intento di dare forma tangibile alla poetica dantesca, in realtà la protagonista è la poesia stessa che si anima tramite i corpi, le voci, i gesti e non solo, li plasma. La lettura delle terzine scelte dalla Commedia dantesca (canti V e XVII dell’Inferno) è accompagnata dal suono incantatore del liuto; la danza, in abiti tardo medievali, incornicia la lectura Dantis e talora come pennello su tela tratteggia con la dimensione visiva l’evocazione narrativa.

Locandina 17 luglio Dante corretta x Adri